📁
Georgia
Georgia

Sensazione di povertà

Georgia: Tecnologie avanzate
Georgia
Tecnologie avanzate

In Georgia, come del resto in tutta l'ex Unione Sovietica, la gente locale, la massa, ovvero tutti ad esclusione del ceto più abbietto arricchitosi negli ultimi anni approfittando dell'avvento del capitalismo e di una situazione di marasma generale, paragonando il tenore di vita attuale con quello vissuto durante l'unione sovietica, soffre di una sensazione di povertà.
Spesso, il “Lari”, la moneta attuale, viene tuttora paragonato con il “Rublo” sovietico creando molta insofferenza presso nella gente comune che rammenta l'era sovietico come un periodo in cui praticamente tutto aveva un costo politico e non un costo dettato dalle leggi di mercato, ovvero dal rapporto tra domanda e offerta.
Durante l'era sovietica, la medicina, l'istruzione e tutto quanto faceva parte della semplicità quotidiana, erano cose accessibili a tutti, persino viaggiare costava estremamente poco, e chiunque poteva recarsi in aereo nelle altre città dell'unione sovietica ad un costo irrisorio.
Il rublo, in effetti, durante il periodo sovietico, più che una moneta, corrispondenva ad una specie di buono, ad un “tallone” che permetteva d'accedere ad un ventaglio di offerte “tipo”, tutte create sul medesimo stereotipo, una unità di scambio all'interno di un mondo chiuso, dove c'era l'essenziale, ma non tutto, dove tutto veniva prodotto in quantità industriale, ma non artigianale, un mondo dove la qualità veniva sicuramente dopo la quantità e di gran lunga dopo il bello.
Il sistema comunista, nell'Unione Sovietica, andò morendo prima di raggiungere la maturità, molto prima di raggiungere quello stadio di produzione industriale dedicata alle masse che oltre alla quantità, esigano un prodotto a prezzo democratico (economico) e con un alto rapporto qualità prezzo.
Il paragone tra il Lari e il Rublo sovietico, e quindi un paragone “difficile” perché, il Rublo non è una moneta alla quali si può dare un valore arbitrario se non con metodi empirici, tuttavia la sensazione comune da parte della gente georgiana, è che ai tempi del rublo il potere d'acquisto delle famiglie era maggiore, soprattutto per ciò che riguarda le forniture elettriche, il riscaldamento, la benzina, le utenze domestiche.
Al contrario, la classe più ricca (una parte esigua), non si lamenta, avendo ora a disposizione dei prodotti migliori, oggetti di lusso e di importazione ai quali prima risultava difficile accedere; tuttavia dobbiamo ricordare che tantissimo prodotti sono apparsi anche sul mercato occidentale, solo di recente per il semplice motivo che prima non esistevano, quindi un paragone con il passato è sempre difficile da fare, si pensi a quegli oggetti frutto della tecnica quali schermi digitali, telefonini, minicomputer, microonde, DVD, e tutto ciò che i processi di produzione industriali, hanno permesso di produrre ad un costo accessibile, solo negli ultimi anni.

Argomenti nella stessa categoria